Dal 1° gennaio 2013, scatterà una imposta di bollo, con aliquota dello 0,05%, sulle seguenti operazioni

Compravendite di azioni e altri strumenti partecipativi emessi da soggetti residenti nel territorio dello Stato; operazioni sui cosiddetti «strumenti derivati» nelle quali almeno una delle due controparti sia residente in Italia e che siano diverse da quelle relative ai titoli di Stato emessi da Paesi dell'Unione europea o aderenti all'accordo sullo Spazio economico europeo, che consentono uno scambio di informazioni adeguate.

Certificazione ISO 9001 / Miglior posto di lavoro in Alto Adige