Dimissioni della lavoratrice madre e indennità di Disoccupazione

Con l’Interpello n. 6 del 5 febbraio 2013, il Ministero del Lavoro interviene, in risposta ad uno specifico quesito avanzato dal Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro, per fornire chiarimenti in ordine alla disciplina delle dimissioni volontarie presentate dalla lavoratrice madre nel periodo in cui vige il divieto di licenziamento (entro il compimento di un anno di età del bambino). In particolare, viene chiesto se a seguito delle modifiche introdotte dalla Riforma Fornero (necessità della convalida delle dimissioni per un periodo pari ai primi tre anni del bambino), la madre può usufruire dell’indennità di disoccupazione per il medesimo periodo. Il Ministero del Lavoro chiarisce che, ai sensi dell’articolo 55, comma 1 del D.Lgs n. 151/2001, la lavoratrice madre/lavoratore padre ha diritto alla percezione delle indennità disposte nell’ipotesi di licenziamento, pertanto compresa quella di disoccupazione involontaria, esclusivamente qualora abbia presentato le dimissioni o sia stata licenziata entro il compimento di un anno del bambino.

Certificazione ISO 9001 / Miglior posto di lavoro in Alto Adige