Legge di stabilità 2013: le ultime modifiche apportate dal Parlamento

Il Parlamento Italiano è intervenuto sulla legge di stabilità varata dal governo per il 2013, cambiando i contenuti di alcune disposizioni. In particolare:

- riduzione di un punto percentuale delle aliquote dei primi due scaglioni IRPEF; pertanto, le aliquote IRPEF non subiranno alcuna modifica rispetto a quelle attualmente vigenti.

- rimodulazione di alcune detrazioni per i redditi superiori ai 15mila euro: introduzione di una franchigia di 250 Euro per alcune deduzioni e detrazioni IRPEF e di un tetto massimo di detraibilità ad Euro 3.000, per alcune detrazioni; tale disposizione è stata abrogata introducendo, invece, un incremento delle detrazioni per ciascun figlio a carico. Le predette detrazioni decorrono dal 1 gennaio 2013, quindi a valere sulla dichiarazione dei redditi da presentare nel 2014.

- A decorrere dal 1 luglio 2013, l’aumento di un punto percentuale dell’aliquota IVA ordinaria che, dall’attuale 21%, passerà al 22%.