Mod. A1: nuova procedura di richiesta

Il rilascio del mod. A1, necessario qualora un lavoratore subordinato si rechi temporaneamente a lavorare in uno Stato membro dell’UE, diverso da quello di provenienza, d’ora in avanti dovrà avvenire a cura del datore di lavoro o del professionista abilitato attraverso la compilazione e l’invio del modello stesso utilizzando le apposite funzionalità del cassetto previdenziale.